Scritto da Michele Bellotti il maggio - 8 - 2017

Arrivano le prime informazioni sul nuovo Maze Comet. Ecco le possibili caratteristiche.

Maze ha attirato l’attenzione parlando di un prototipo interessante. Si tratta del primo smartphone privo di bordi. Il dispositivo si chiamerà Maze Alpha e avrà un display AMOLED da 6 pollici. Il dispositivo sarà un degno rivale di quelli presentati dai diretti concorrenti e si richiamerà a quanto già presentato da Xiaomi con Mi MIX.

Questo cambio nel concetto di display e l’eliminazione dei bordi ha dato il via ad una piccola rivoluzione, aprendo la strada a soluzioni simili da parte dei vari produttori di smartphone.

Maze ha inoltre presentato uno smartphone chiamato Blade caratterizzato da un display Full HD LCD IPS da 5.5 pollici con un elegante corpo realizzato in vetro e metallo. All’interno del dispositivo troviamo processore MediaTek MTK-6753 Octa-Core, con 3GB di memoria RAM e 32GB di ROM. Le fotocamere sono rispettivamente da 13 e 8MP. Il dispositivo vanta inoltre la presenza del sensore delle impronte digitali.

Le sorprese di Maze non sono finite, e sono arrivate proprio in questi giorni le prime rivelazioni relative ad un nuovo dispositivo che prenderà il nome di Maze Comet. A quanto pare il vero punto di forza di questo smartphone sarà la batteria da 6.000mAh che offrirà una autonomia senza precedenti nella storia dei dispositivi realizzati da Maze. Maze Comet avrà anche doppia fotocamera posteriore. Sullo smartphone sappiamo molto poco eccezion fatta per la presenza di un display da 5.5 pollici FullHD. Questo dettaglio è stato confermato direttamente dall’azienda.

La commercializzazione del nuovo Comet avverrà dopo quella di Maze Alpha.

(Visited 8 times, 1 visits today)
Categorie: Smartphone

Leave a Reply

Mondo smartphone

mercato degli smartphone

Mercato degli smartphone,..

Mercato degli smartphone, Samsung torna ...

OPPO Reno11 F 5G

OPPO Reno11 F 5G, ufficia..

OPPO Reno11 F 5G è ...

mercato smartphone

Mercato smartphone, tende..

Mercato smartphone ecco i dati ...